Alleniamoci a casa!

La situazione è quella che è e non mi va di parlarne, posso solo raccontare la mia esperienza. Dando per scontato che sto a casa, visto che al momento la mia professione me lo consente. Vivo da sola, ma la prospettiva di stare in casa almeno fino al tre aprile non mi spaventa.

Ma come fare per allenarsi? Ogni giorno eseguo una serie di esercizi per rinforzare i muscoli delle gambe per il mio problema al menisco, che è migliorato.

Poi, con l’aiuto di Youtube, eseguo degli workout casalinghi, con gli attrezzi che ho a casa: pesi da 2 e 3 kg, kettelbell da 6 kg, elastico e tappeto.

Su Youtube potete trovare di tutto, basta avere la pazienza di cercare ciò che è adatto al vostre esigenze.

Per fortuna allenarsi a casa non è un problema. Ma oggi ho fatto una bellissima esperienza: allenamento di un’ora con la mia personal trainer tramite Skype.

Anzi, è stato ancora più intenso di quelli che facciamo in palestra. Credo che sia dovuto a due motivi: il fatto di lavorare da soli in una stanza, senza le mille distrazioni di una palestra (rumori, musica, gente, ecc), ma anche il fatto di sentirsi VIVI e ATTIVI nella segregazione. Questo fattore mi porta ad avere ancora più voglia di faticare.

Adesso vi saluto, ho un appuntamento per un aperitivo… su Skype, ovviamente!701F6AEF-B15C-45E1-B114-A12679F2C900

Non molliamo!

 

Posted in Uncategorized | Leave a comment

Piccoli incidenti di percorso

Negli ultimi mesi, ho rallentato l’intensità dei miei allenamenti, a causa di un paio di incidenti di percorso che, sul momento, mi hanno fatto parecchio avvilire, perché ho erroneamente pensato che tutto il lavoro fatto fosse vanificato.

Invece è successo il contrario.
Il primo problema è stato quello di dover fare i conti con una postura scorretta che mi ha causato dei fastidi a causa dei quali ho svolto un lungo lavoro sul corretto posizionamento delle spalle e della schiena. Errate abitudini sulle quali abbiamo (io e la mia fedele personal trainer) lavorato sulle corrette posture.

Felice di aver risolto questa attitudine che mi procurava fastidi notevoli, mi sono rimessa al lavoro e … si è ripresentato un problema al menisco causato da un vecchio incidente che avevo ormai dimenticato ma che aveva procurato in passato dolori fortissimi.

A questo punto ho interrotto per qualche giorno l’attività per scoprire che il problema non solo persisteva, ma peggiorava!

Così ho imparato la lezione numero due: star fermi non sempre è la Soluzione. Ho ricevuto una serie di esercizi quotidiani di stretching mirati anche a rafforzare la muscolatura di polpaccio e quadricipite. Finalmente, dopo un periodo che mi è parso eterno, il problema si sta risolvendo. Lo stretching è importantissimo! Anche e soprattutto quando non si ha alcun fastidio.

Tutto questo è servito a migliorare la conoscenza del mio corpo e a capire che quello che può apparire come un problema è un’opportunità. Mai mollare. Se occorre modificare qualcosa e fare altro non si tratta di tempo perso. Adesso sono più forte.

 

Posted in 2020, Cambiamento, Fitness, Flessibilità, Palestra, Salute, stretching | Tagged , | Leave a comment

Grassi contro Magri

Per cambiare la mia alimentazione e migliorare il mio stile di vita, mi sono avvalsa della mia unica, speciale e insostituibile personal trainer, ma anche di studio individuale e … di alcuni fatidici, immancabili, affollati, gruppi su Facebook. In particolare, ne seguo tre, che non nomino: uno che affronta seriamente il tema del fitness casalingo e non, uno che  aiuta a tenere sotto controllo la propria alimentazione grazie a una App abbastanza conosciuta, e infine un terzo che ha un approccio un po’ più scientifico e meno casereccio su argomenti quali allenamento, alimentazione adeguata, potenziamento e motivazione.

Ebbene, non voglio annoiarvi, ma ieri mi sono imbattuta in una situazione allucinante: una ragazza riportava la propria foto e le proprie misure in peso e in altezza, chiedendo aiuto perché, come da foto, vedeva una pancetta che non le piaceva. Le misure ve le riporto a memoria, ma non importa la precisione, conta la situazione: peso 54 kg e altezza 168 cm. Ebbene: la ragazza in questione è stata giudicata, e quasi derisa, anche in virtù del fatto che qualcuno era andato a sbirciare il suo profilo. Le hanno scritto che la sua richiesta non aveva senso, che i VERI problemi erano altri, che era TROPPO magra, che non aveva motivo di lamentarsi e chi più ne ha più ne metta. Premesso che anche le persone magre hanno bisogno di consigli e hanno tutto il diritto di vedersi male, ancora una volta non riuscivo a capacitarmi di quanta acidità e cattiveria ci fosse sui social. Talvolta confrontarsi è utilissimo. In altri casi può anche generare malessere. Ho scritto in privato a questa persona (che ci era rimasta malissimo) e mi sono sentita di dirle che secondo me  dovrebbe iniziare a lavorare sul proprio corpo avvalendosi di specialisti seri e le ho inviato due link:

https://www.my-personaltrainer.it/Bia.htm

 

https://www.projectinvictus.it/ricomposizione-corporea/

 

Il primo si riferisce alla BIA, la bioimpedenziometria. Tramite un macchinario, essa misura la nostra composizione corporea. Utilissima, sia per verificare i cambiamenti, sia per capire bene il nostro punto di partenza. Da esso infatti, un bravo personal trainer può impostare un ottimo lavoro. La misurazione è rapida, indolore e viene effettuata in palestre, centri di medicina dello Sport, istituti di analisi. Nel caso della ragazza troppo magra, può essere utile per comprendere la percentuale di massa grassa e massa muscolare. Perché una persona magra non è priva di massa grassa e può vedersi male se i suoi muscoli non sono tonici. Continuare a dimagrire non è la soluzione. Vi ho dimostrato, spero, che magrezza non è sinonimo di forma fisica ottimale. In assenza di un piano di allenamento, una persona secca può vedersi male e desiderare di migliorare. Aumentando la propria massa muscolare, potrebbe registrare un aumento di peso, ma ottenere un corpo più tonico e più rispondente ai propri obiettivi.

Per quanto mi riguarda, non ho ancora ottenuto il mio peso forma, ma ci lavoro, seguendo allo stesso tempo un piano di allenamento mirato a rafforzare articolazioni, muscoli e flessibilità.

Cara ragazza magra, non ti curare dei commenti e lavora per il tuo obiettivo!

Care donne grasse che commentate sui social con tono sarcastico, cercate di comprendere che l’acidità non fa bene.

Buon Anno.

F32DE600-F7BA-4686-8142-2C28F07F93BE.jpeg

Posted in 2020, alimentazione, Cambiamento, Flessibilità, magrezza, Palestra, Salute, sovrappeso, Uncategorized | Tagged , , , , , , , , , , , | Leave a comment